venerdì, Giugno 24, 2022
Home APPIGLI

APPIGLI

rubrica di Gianni Spulcioni

C’è una incrinatura che sembra allargarsi tra ciò che le aziende possono o vogliono offrire e ciò che le persone desiderano. La questione è calda, tra addetti ai lavori ma non solo. La pandemia, creando scompigli, ha trasformato il mondo del lavoro, facendo emergere priorità diverse e nuove. I lavoratori lamentano trattamenti economici bassi (retribuzioni e benefits), tipologia di contratti offerti che non garantisce stabilità per i propri progetti di vita.
Aggirando le sanzioni decise in accordo con l’Europa , secondo alcuni approfondimenti in corso da parte delle nostre istituzioni, ci sarebbero imprese italiane che per vie traverse, ovvero facendo affari con Kazakistan e altri paesi simili, abbiano ancora rapporti con la Russia.
Mentre il mondo occidentale grida la propria indignazione, l’Europa risponde alla Russia attivando pesanti sanzioni; ma quali saranno le conseguenze reali per l’economia dell’Europa e dell’Italia?
Complessità e tendenze del mercato del lavoro
La conoscenza sul futuro della situazione economica del Paese, ora in una fase di ripresa consistente, è indispensabile
Il lavoro non è una variabile indipendente ma il suo sviluppo è fortemente collegato a ciò che succede nell'economia globalizzata
Ogni paese, compreso il nostro, risente di fatti e tendenze economiche globali che alla fine riguardano davvero la vita di tutti noi.
La sicurezza sul lavoro è strettamente funzionale al benessere delle persone e dunque è un fattore di gestione che deve essere integrato con tutti gli altri.
La digitalizzazione ci ha consentito di poter lavorare da casa anche durante la pandemia e oggi si è concordi nel ritenere che il lavoro da remoto continuerà anche dopo, ma con maggiore equilibrio
L’automazione digitale è stata accentuata dopo lo scoppio della pandemia e la previsione è che serviranno competenze all’altezza dei nuovi impieghi

PRIMOPIANO

Drink&Draw a Montelupo Fiorentino

Il festival diffuso Cèramica Off, in programma dal 25 giugno al 22 luglio, vi dà appuntamento presso i Giardini della Fornace del Museo a Montelupo Fiorentino con tre martedì consecutivi all'insegna di imperdibili aperitivi artistici a base di cocktail, prodotti tipici e disegno dal vero.

WEB TV

Il RC Lorenzo il Magnifico compie 25 anni [VIDEO]

Il club viene fondato nel 1997 con il nome di Firenze Bisenzio, nel 2017 cambia il nome in Firenze Lorenzo Il Magnifico e crea il club satellite Bisenzio Le Signe ed il Rotaract. Oggi è attivo a sostegno alla cultura delle tradizioni Fiorentine come la festa di Sant’Anna e vicino ad enti e organizzazioni territoriali che si occupano di sanità ed assistenza.