Promuovere la cultura sui prodotti del nostro mare, far conoscere uomini e risorse, raccontare i territori legati al mare sensibilizzando i consumatori all’utilizzo dei prodotti ittici pescati ed allevati localmente. Sono queste le finalità del progetto “Street & Truck Food Festival” sostenuto dal Dipartimento Regionale Pesca Mediterranea e giunto alla sua quarta edizione.

Dopo la pausa dello scorso anno, l’Associazione Pescatori “San Francesco” di Scoglitti, che si sta occupando dell’attuazione del progetto finanziato dal Dipartimento della Pesca con i fondi del PO FEAMP 2014-2020 mis. 5.68 cod. progetto 12/MCO/22, ha messo in cantiere una serie di appuntamenti che si snoderanno tra settembre ed ottobre. Si è iniziato questo venerdì, 2 settembre, al Circolo Velico di Caucana con “Voci del Mare”. C’è stato un momento di confronto sui temi della pesca. Erano presenti i premiati del Trofeo del Mare 2022, la dott.ssa Giulia Visconti direttrice dell’Area Marina Protetta del Plemmirio, il dott. Carmelo Maiorca, referente per Slow Fish Sicilia, ed il dott. Salvatore Cataldi, dirigente del Dipartimento Regionale Pesca Mediterranea. Una degustazione di pesce a cura di Pescamare abbinata ad alcune etichette del Consorzio di Tutela del Cerasuolo di Vittoria Docg e Vittoria Doc, ha concluso la serata.

Altro importante appuntamento è stato quello dell’attesa serata di premiazione della 22^ edizione del “Trofeo del Mare, Uomini e Storie” che ha avuto luogo il 3 settembre, al Porto Turistico di Marina di Ragusa, quest’anno condotto dal giornalista Alessandro Filippini della redazione Scienze ed Ambiente del TG2. Un palcoscenico di grande rilievo con ospiti illustri all’interno del quale si è tenuto un focus sulla pesca artigianale.  Erano presenti, oltre a Gaetano Cannizzo, presidente dell’Associazione Pescatori di Scoglitti, il dirigente del Dipartimento Regionale Pesca Mediterranea dott. Guido Mezzasalma e la dott.ssa Giulia Visconti, direttrice dell’AMP del Plemmirio. Il tutto seguito da una degustazione di pesce abbinata ad alcune etichette del Consorzio di Tutela del Cerasuolo di Vittoria Docg e Vittoria Doc.

Infine, domenica 4 settembre, sempre al Porto Turistico di Marina di Ragusa, a partire dalle ore 20.00 si è tenuta una conferenza dibattito sull’importanza del pesce a tavola con un confronto tra i pescatori della fascia costiera iblea ed alcuni ristoratori. Presenti alcune associazioni ambientaliste.

Il progetto, che come scritto è finanziato dal Dipartimento regionale della Pesca Mediterranea, proseguirà nel mese di ottobre con altri incontri, anche nelle scuole, finalizzati alla promozione del pescato per salvaguardare l’identità del pescato siciliano e promuovere una pesca sostenibile sotto il profilo ambientale, efficiente in termini di risorse, innovativa, competitiva e basata sulle conoscenze.

A sostenere le iniziative anche l’Ordine Nazionale dei Biologi che, con i suoi biologi marini, da anni collabora con chi difende la promozione della pesca e la salvaguardia del mare.

close

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy

Rispondi