Dal seme di cacao raro fino alla tavoletta. Noalya, cioccolato coltivato è un cioccolato da degustazione, per appassionati e professionisti, prodotto a Ponsacco in provincia di Pisa, nella cosiddetta Chocolat Valley toscana. La linea si esprime in una gamma straordinariamente variegata di sapori e colori, con 33 tipologie di cioccolato, tra cui 11 Grand Cuvée Character e 22 Esprit Grand Cru monorigine.

Alessio Tessieri, patron dell’azienda, ha creato una filiera di produzione cortissima e unica, grazie alla lunga ricerca nelle migliori piantagioni del mondo e alla sua esperienza nell’universo del cacao che, tra le altre cose lo ha portato a coltivare all’interno della piantagione di proprietà, alcune tra le più rare varietà esistenti, con una straordinaria attività di ricerca che sono passione e cultura insieme.

Partendo dalle fave raccolte dalle piante, i prodotti nascono grazie all’applicazione rigorosa delle tecniche naturali di trasformazione del cacao: dall’estrazione alla tostatura, quest’ultima realizzata con macchinari all’avanguardia e in grado di rispettare le differenti proprietà organolettiche e antiossidanti del cacao stesso. Noalya garantisce una filiera di produzione cortissima e unica: appena conclusi i processi e le lavorazioni sui luoghi di raccolta, il cacao, in sacchi di juta, inizia il viaggio dai quattro continenti allo stabilimento nel cuore della Toscana, con procedure di conservazione durante il trasferimento garantite e costantemente monitorate dall’Azienda per salvaguardare l’eccellenza del frutto.

Noalya è un’emozione di aromi e sapori che evocano i tropici e l’equatore. Le sue tavolette raccontano del sole che pervade la terra e i profumi che quella terra, accudita e coltivata, trasferisce alle piante e al cacao. Nasce così uno straordinario frutto che, ricco di nutrienti benefici per l’uomo, affascina e seduce.

Oltre ad avere fondato Noalya, Alessio Tessieri è il titolare di una scuola di alta formazione in Toscana, che prende il suo nome e che vanta tra i docenti pluripremiati maestri pasticceri. La scuola ha sede a Ponsacco ed è stata fondata nel 2015. È un open space di oltre 600 metri quadrati che può essere suddiviso in ambienti separati mediante pareti trasparenti insonorizzate che rendono condivisibile il lavoro realizzato nei vari spazi.

close

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy

Rispondi