Da domenica 1 maggio torna l’ingresso gratuito, nella prima domenica del mese, in tutti i musei, parchi archeologici e luoghi della cultura statali, a seguito dell’adozione del Decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, che ha sancito la fine dello stato di emergenza per l’epidemia di Covid-19. Le visite durante le domeniche gratuite, come quelle che si svolgeranno durante gli ordinari giorni di visita, dovranno avere luogo nel pieno rispetto delle nuove misure di sicurezza previste dal citato Decreto. Per accedere a monumenti, musei, gallerie, parchi, giardini monumentali dello Stato non sarà più richiesto il possesso del green pass rafforzato, né di quello base, mentre resterà l’obbligo di utilizzo di mascherine chirurgiche.
Alcune sedi sono visitabili solo su prenotazione. C’è veramente l’imbarazzo della scelta tra i luoghi di interesse da poter visitare lungo tutto lo stivale, partendo da Nord solo per citarne alcuni abbiamo la Pinacoteca di Brera, il Castello Scaligero di Sirmione, il palazzo Ducale di Mantova, poi scendendo giù gli Uffizi a Firenze, il giardino di Boboli, il museo di casa Vasari, spostandoci nel Lazio, abbiamo il Colosseo, museo e galleria Borghese, il Pantheon, le Terme di Caracalla, scendendo ancora verso la Campania, il palazzo reale di Napoli, Paestum, Pompei e la Reggia di Caserta. Sono solo una parte dei luoghi più famosi che in questa domenica 1 Maggio si potranno visitare in maniera totalmente gratuita per potersi immergere nella vasta per non dire immensa cultura del nostro paese. Da cogliere al volo l’occasione e da segnarsi sul calendario tutte le domeniche future dove sarà possibile avere una finestra culturale a costo zero.

La ripartenza di questa bellissima iniziativa coincide con la festa dei lavoratori e per questo motivo il ministero della cultura ha deciso di scegliere come immagine promozionale quella tanto celebre del dipinto di Giuseppe Pellizza da Volpedo “Fiumana”, che possiamo trovare proprio alla Pinacoteca di Brera. Nell’immagine una grande massa di persone costituita da operai e da contadini si avvicina verso il fronte del dipinto. In primo piano, un uomo guida la folla. Da sempre utilizzata per rappresentare i lavoratori in protesta che non marciano verso i padroni ma verso un futuro migliore. Quindi quale migliore immagine per rappresentare un avvicinamento alla cultura nel giorno della festa dei lavoratori?

Per avere l’elenco completo di dove è possibile andare e con quale modalità basta visitare il sito del ministero della cultura. https://cultura.gov.it/domenicalmuseo

close

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy

Rispondi