Prendi undici piccoli borghi vivacissimi di arte e cultura, satelliti che gravitano intorno al circuito classico del turismo, ma che non sfuggono al viaggiatore attento: Buti, Calci, Capannori, Gattaiola, Lari, Lajatico, Peccioli, San Giuliano Terme, Santa Luce, Vecchiano, Vicopisano. Fanne scenario per spettacoli e artisti di grande livello: Monica Guerritore, Stefano Massini, Andrea Bocelli, Gianna Nannini, grande jazz e poesia contemporanea. Avrai l’estate scintillante delle Terre di Pisa, triangolo storico-artistico Pisa-Volterra-San Miniato, summa di miracolosa bellezza e misteri etruschi, punta svettante di un territorio più ampio che abbraccia l’intera provincia pisana diventata marchio istituzionalmente riconosciuto.
Un programma che allo show e all’arte unisce escursioni archeologiche, passeggiate green, trekking dai monti alla collina fino al mare, immancabili degustazioni gastronomiche e, soprattutto, l’occasione per conoscere una sorprendente galassia di paesini, borghi, frazioni che resteranno per sempre nella mente perché tesori autentici. Alla roadmap si aggiunge la splendida Volterra che, da capitale regionale della cultura 2022, regala stupore e bellezza con il Festival Internazionale del Teatro Romano e può essere punto di partenza, di approdo o di sosta di questa briosa estate nelle Terre di Pisa.

Monte Pisano per la prima volta diventa una sala concerto a cielo aperto dal 23 al 31 luglio. Una piccola catena di monti (non oltre i mille metri e ricco di quarzo) che raggruppa più luoghi, sette per la precisione: Buti, Capannori, Calci, Gattaiola San Giuliano Terme, Vecchiano, Vicopisano, oltre alla nota Lucca. Quest’anno le piazze dei borghi e gli scorci naturali del Monte Pisano, per la prima volta tutte insieme si trasformano in una grande sala da concerto a cielo aperto. Un itinerario musicale di nove giorni tra giardini, cortili, empori, Certose e Pievi, Rocche e Torri, dove si libreranno le note di una rassegna di opera lirica diffusa, arricchita da performance teatrali e da passeggiate tra cime e strade dell’olio organizzate tra frantoi, museo dell’olio ed eremi come quello di Asconda a Vecchiano.
L’assaggio di prodotti locali, oltre la degustazione dell’olio Evo, sarà una carezza per il palato.

Terre di Pisa è il brand di promozione e valorizzazione turistica del territorio della provincia di Pisa, nato per iniziativa della Camera di Commercio di Pisa nel 2017, a cui hanno aderito partner pubblici e privati del settore turistico: 34 Comuni, le Unioni Valdera e Alta Valdera, numerose Associazioni di Categoria e soggetti turistici rappresentativi del territorio pisano. Il brand è poi diventato il nome dell’Ambito turistico “Terre di Pisa” e nel febbraio 2020 il Comune di Pisa, capofila dell’Ambito turistico Terre di Pisa, ha sottoscritto apposita convenzione con la Camera alla quale ha delegato l’attività di promozione e comunicazione della destinazione fino al mese di maggio 2024.

Queste sono solo alcune delle tantissime attività che sarà possibile vivere nei restanti mesi estivi grazie a Terre di Pisa e per conoscerle tutte basterà andare a visitare il sito dedicato http://www.terredipisa.it

close

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy

Rispondi