Bisi, il biennio nero della Massoneria [VIDEO]

"Il bienno nero 1992-93" scritto da Stefano Bisi, Gran Maestro del Grande Oriente d'Italia e edito da Perugia Libri racconta un caso controverso che si è portato dietro strascichi fino al 2021. Ora ormai il caso è definitivamente archiviato e questo libro è sicuramente un mezzo per far luce sui fatti

205

Stefano Bisi, giornalista e Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia dall’aprile 2014, esce in libreria con il suo nuovo lavoro “Il Biennio Nero 1992-93” un testo che ripercorre la vicenda giudiziaria iniziata con l’inchiesta del Procuratore della Repubblica di Palmi Agostino Cordova che, nell’ottobre del ’92, inviò i Carabinieri nella sede nazionale del Grande Oriente per sequestrare le liste dei fratelli del Lazio e della Calabria. Da quel momento si ampliò il sequestro in tutta Italia. In quel periodo si susseguirono gli attacchi, le accuse da parte di politici e giornalisti. Addirittura c’è chi parlò della scoperta di una nuova P2. L’inchiesta di Palmi è finita nel 2000 con l’archiviazione. Quando i documenti furono restituiti Stefano Bisi affermò che era stata una vera e propria caccia alle streghe e fu querelato dal magistrato Cordova per quanto detto, gli strascichi di quella vicenda si sono registrati fino all’ottobre del 2021 quando il tribunale di Reggio Calabria decise che non c’era stata nessuna diffamazione. Nel biennio nero si registrarono anche le improvvise dimissioni del Gran Maestro Giuliano Di Bernardo che, a scoppio ritardato, lancio pesanti accuse e presentò una querela per diffamazione. Anche questa archiviata.

In molti si avvicinano alla Massoneria, ci racconta Bisi, soprattutto in un momento così complicato della vita di ognuno, tra pandemia e guerre. Trovare dei punti di riferimento e dei luoghi dove si può essere ascoltati e non essere giudicati per le dimensioni del proprio portafoglio è molto importante soprattutto in periodi del genere. Nell’ambiente massonico tutti, compresi i giovani, possono trovare un luogo dove migliorare la propria personalità.

Il Gran Maestro è stato iniziato il 24 settembre 1982 nella loggia Montaperti di Siena, è stato Presidente dei Maestri Venerabili della Toscana dal 2007 al 2013. Autore di altri libri come “Mitra e Compasso”, “Stradario massonico di Siena”, “Massoneria Faq” e “Massofobia”. Ha cominciato a scrivere in quinta elementare nel giornalino di classe e da allora ha sognato di diventare giornalista. Ha diretto Antenna Radio Esse e Televideosiena prima di lavorare per il quotidiano Corriere di Siena, di cui è stato responsabile della redazione. Del gruppo Corriere (Umbria, Arezzo, Viterbo, Rieti, Siena) è stato vicedirettore fino al 2015. Ha scritto il libro “Sindaci in bianconero” ed è coautore di “Sindaci in rosso”, il volume curato da Renato Brunetta e Vittorio Feltri.

Il Biennio Nero 1992-93 edito da Perugia Libri, è disponibile nelle migliori librerie e su http://erasmonotizie.it .

Rispondi