Punta sui contenuti la settima edizione del Festival del Giornalismo Alimentare che si terrà il 31 maggio e l’1 giugno al Centro congressi del Lingotto di Torino. L’evento è unico nel suo genere e riunisce nel capoluogo piemontese il mondo dell’informazione e della comunicazione sul cibo insieme al mondo della ricerca, della salute alimentare, dell’economia e della politica legati all’alimentazione.

Nasce anche una nuova esperienza di narrazione del Festival, la settima edizione sarà infatti raccontata in tempo reale attraverso gli occhi di sei Ambassador, blogger ed esperte di comunicazione gastronomica selezionate per restituire al pubblico un punto di vista live, professionale, critico e qualificato sulla prossima edizione. Selezionate tra decine di candidati che, nei primi mesi dell’anno hanno risposto all’invito, per questa prima volta sono tutte donne: Federica Lago esperta foodwriter da anni nel mondo della comunicazione gastronomica , Federica Piccoli Designer&Manager di esperienze gastronomiche , Graziella Di Paola narratrice enogastronomica , Irene Prandi cooking coach e foodwriter di Stuzzichevole , Rosa Del Gaudo chef e autrice del blog il Folletto Panettiere ospitato da Giallozafferano e Rosita Tondo, tecnica gastronoma e autrice del blog Questo mondo è una zuppa. A coordinare la squadra sarà Paola Uberti, comunicatrice di cibo e autrice di Ebook di ricette con la sua società Libricette.

Saranno dunque sei inviate speciali che, attraverso un liveblogging sui propri canali social, affiancheranno la diretta streaming del Festival offrendo non solo un racconto polifonico e trasversale dei temi e degli argomenti più controversi al centro dei panel, ma anche uno sguardo esclusivo sugli eventi off e i laboratori esperienziali organizzati nel corso dei due giorni. Per le FGA Ambassador sarà infatti un Festival totalmente a porte aperte con l’ingresso garantito a tutti i panel, ai laboratori e agli appuntamenti off.

Il Festival inizierà con il report “Media & Food”, realizzato da l’Eco della Stampa, la più importante società di rassegne e analisi dei media, dedicato a come giornali e siti web hanno trattato l’alimentazione nel 2021 e in questi primi mesi tra il recedere della pandemia e lo scoppio della guerra. L’Istituto Piepoli, specializzato in indagini demoscopiche, presenterà un sondaggio per comparare l’offerta di informazione sul cibo presente nei media alle aspettative dei cittadini utenti.
Allo staff scientifico del master Cibo & Società dell’Università Bicocca di Milano il compito di realizzare un’analisi sulla trattazione da parte delle testate giornalistiche di alcuni macro temi che legano cibo e società. Dall’Associazione italiana di comunicazione pubblica e istituzionale arriva la seconda edizione del rapporto su Infosfera e narrazioni mediatiche dedicato al cibo, realizzato con Fondazione Italiani, Media Lab dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli e altri gruppi di ricerca.
Un’indagine sulla psicologia dei consumi tra l’uscita dalla percezione della pandemia e l’incertezza del futuro sarà presentata dal Monitor di EngageMinds HUB – Consumer, Food & Health Engagement Research Center dell’Università Cattolica di Cremona.

È previsto anche un rapporto di “sentiment analysis” dei consumi proiettato verso il futuro e curato dall’Università di Torino con il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria. Altroconsumo contribuirà presentando il quadro delle nuove esigenze dei consumatori con rinnovati spunti per scelte consapevoli in un mercato ripensato, descrivendo tendenze che si consolideranno nei mesi a venire. Dalla Borsa Merci Telematica Italiana arriverà un’analisi dell’andamento dei prezzi delle materie prime alimentari che influenzano in modo così evidente i prezzi dei beni al consumo ma anche l’autonomia di approvvigionamento del nostro Paese. Altre relazioni sono in preparazione, per un Festival ricco di spunti.

Per rimanere aggiornati sulle novità, gli ospiti e i temi della settima edizione visita il sito
https://www.festivalgiornalismoalimentare.it

close

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy

Rispondi