Il Chianti è da sempre un territorio che fa sognare italiani e forse anche di più i turisti stranieri che restano meravigliati da tanta bellezza. Abbiamo parlato con Giovanni Folonari per analizzare cosa è necessario fare per attirare sempre più turismo in questi luoghi magici e per valorizzarli nel modo giusto. Le tenute Folonari racchiudono senza dubbio l’eccellenza Toscana e del Chianti quindi tracciano sicuramente la strada giusta da seguire.

Giovanni Folonari

“Per viverti un paesaggio del genere che sembra da favola si deve pagare bene. Però ovviamente non si devono prendere in giro i turisti, perché se entrano nella camere gli possiamo raccontare che la casa ha una storia millenaria più del loro paese d’origine, ma se il pavimento che trovano cigola, il letto ha le molle rotte o il bagno non è confortevole, c’è qualcosa che stona perché impostata così non può essere un’esperienza magica.” – racconta Giovanni Folonari – “Noi proprio per questo creiamo una situazione di benessere in cui gli ospiti hanno a disposizione un bagno grande quanto la camera, un lusso da hotel a cinque stelle in città, però poi quando si aprono le finestre ci si ritrova in mezzo alla campagna e allora così la cosa funziona. Noi abbiamo 11 camere in ognuno dei nostri due resort ma spesso e volentieri abbiamo cosi tante richieste che dobbiamo rigettare le prenotazioni, questo è ovvio che accade perché creiamo un qualcosa di esclusivo.”

Poi Folonari continua raccontandoci nello specifico che tipo di esperienza offrono a chi decide di passare del tempo in questi posti fantastici:

“Noi diamo un mega servizio agli ospiti, li coccoliamo in ogni momento della loro permanenza, trovano tutto nuovo, tutto pulito, abbiamo una media di recensioni che arriva a 9.8 su booking che direi non è per niente male. La cosa funziona anche perché con ciò che è successo con il Covid e tutta la pandemia la gente si vuole spostare dalle città. Forse il nostro vero punto di forza sta nel far conoscere il territorio veramente, far conoscere da dove nascono i nostri prodotti e i prodotti toscani conosciuti in tutto il mondo. Gli ospiti entrano nella vigna e rimangano ammaliati dal poter fare attività nuove. Aprono la finestra hanno la vigna li,  assaggiano i vini, gli parliamo dei vini. Anche per questo i vini più venduti sono quelli di fascia alta, perché se l’ospitalità è di fascia alta anche quello che si consuma lo è. I nostri vini sono apprezzati non necessariamente solo perché sono più buoni degli altri ma perché hanno vissuto un’esperienza di alto livello e quindi il loro ricordo è collegato a qualcosa di positivo e piacevole.”

close

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy

Rispondi